YouTube-logo-full_color
b-3
19/11/2018, 22:28



L’abbandono-scolastico-in-Sicilia.-Una-strage-generazionale.


 



Proponiamo un articolo scritto da Aldo Premoli e pubblicato su HuffPost il 19.11.2018.
Il governatore della Sicilia Nello Musumeci ha di recente coniato l’espressione "strage generazionale" per descrivere l’emergenza che vive oggi il Mezzogiorno, in particolare la nostra Sicilia.
In un panorama come questo acquista sempre più rilievo il ruolo svolto dalle tante associazioni di volontariato, come l’Associazione Cappuccini, che operano nel territorio a diretto contatto con i tessuti sociali più fragili.



L’abbandono scolastico in Sicilia. Una strage generazionale
di Aldo Premoli

"Se frena il Sud, perde l’Italia". Così Svimez nel suo ultimo Rapporto 2018 che prevede per il Sud una crescita del Pil ferma allo 0,8%, accompagnata dal declino demografico che negli ultimi 15 anni si è tradotto in 2 milioni di residenti in meno.
C’è un ulteriore aggravante. La metà degli scomparsi sono giovani laureati messisi in marcia verso il Nord: un capitale umano non sostituibile visto che la scolarizzazione al Sud è sensibilmente inferiore a quella delle altre aree del Paese. Sono oltre 300mila i giovani qui che hanno abbandonato prestissimo il percorso di istruzione scolastica senza intraprendere nessun tipo di formazione professionale alternativa. 
18/11/2018, 20:01



22^-Giornata-Nazionale-della-Colletta-Alimentare---24-Novembre-2018


 



"Condividere i bisogni per condividere il senso della vita". 

Anche quest’anno i volontari dell’Associazione Cappuccini parteciperanno alla 22^ Giornata Nazionale della Colletta Alimentare (sabato 24 novembre), un importantissimo momento di coinvolgimento e sensibilizzazione della società civile al problema della povertà alimentare attraverso l’invito a un gesto concreto di gratuità e di condivisione: donare la spesa a chi è povero.
 
Sentiamo come rivolto anche a noi e al nostro operare il messaggio del Papa per la II Giornata Mondiale dei poveri 2018. Per questo lo proponiamo come strumento di riflessione a tutti coloro che parteciperanno alla Colletta Alimentare, che si svolgerà il 24 novembre in tutti i supermercati d’Italia:

"Che cosa esprime il grido del povero se non la sua sofferenza e solitudine, la sua delusione e speranza? La risposta è una partecipazione piena d’amore alla condizione del povero. Probabilmente, è come una goccia d’acqua nel deserto della povertà; e tuttavia può essere un segno di condivisione per quanti sono nel bisogno, per sentire la presenza attiva di un fratello o di una sorella. Non è un atto di delega ciò di cui i poveri hanno bisogno, ma il coinvolgimento personale di quanti ascoltano il loro grido. Il grido del povero è anche un grido di speranza con cui manifesta la certezza di essere liberato".

Facendo nostro questo invito di Papa Francesco, la Giornata della Colletta Alimentare intende essere un gesto concreto per sostenere la speranza dei poveri. 

Venite a trovarci sabato 24 novembre presso il supermercato IperSimply di Via Acicastello, 17 (CT). Tutto il giorno dalle ore 9.00 alle 21.00.

Visita il sito della Colletta Alimentare.
Leggi il messaggio integrale del Papa per la II Giornata Mondiale dei poveri.
23/10/2018, 23:56



Quei-giardini-che-nessuno-sa,-LaSicilia-18.10.18


 



Storie di vita, speranza e futuro dal quartiere Cappuccini di Catania.
Si parla ancora di noi su LaSicilia del 18 ottobre!
Invitiamo tutti a leggere l’articolo scritto dalla brava Francesca Rita Privitera.

Leggi articolo


13448
Create a website